Recensione: Il linguaggio segreto di neonati di Tracy Hogg

recensione-linguaggio-segreto-dei-neonati-tracy-hogg

Nel saggio Il linguaggio segreto dei neonati Tracy Hogg ci mostra la sua teoria per la cura dei neonati: il metodo E.A.S.Y.

Si tratta di un metodo che divide la giornata dei neogenitori e dei propri figli in quattro momenti specifici: Eat, Activity, Sleep e You.

In ogni capitolo approfondisce uno di questi momenti, andando a vedere quali potrebbero essere i momenti più critici di fronte a cui ci si potrebbe trovare, portando la propria esperienza per esplicare i vari concetti che andrà a trattare. continua a leggere

Recensione: 21 lezioni per il XXI secolo di Yuval Noah Harari

recensione-21-lezione-per-il-XXI-secolo-harari

Dopo averci fatto una panoramica della storia che ha portato l’uomo da semplice esponente della fauna a dio sulla Terra e dopo averci mostrato cosa potrebbe riservarci il secoli a venire, Harari affronta il nostro imminente futuro.

In 21 lezioni per il XXI secolo, infatti, l’autore ci fa una panoramica di quali potrebbero essere i principali problemi che l’umanità si troverà ad affrontare.

Prima fra tutte la mancanza di una narrazione che ci permetterà di inquadrare il mondo come abbiamo fatto fino ad adesso.

Il ruolo che hanno avuto prima le religioni, poi i credi politici ed economici, con l’avvento dell’IA non avranno più senso.

Chi prenderà il loro posto nei prossimi decenni? continua a leggere

Recensione: Fa bene o fa male? di Dario Bressanini

fa-bene-o-fa-male-bressanini-recensione

Dai salumi «cancerogeni» al famigerato olio di palma, dai misteriosi «zuccheri aggiunti» al temutissimo sale, oggi il cibo sembra più un nemico da cui difendersi che uno dei grandi piaceri della vita.

Questo anche a causa del marketing, che sui temi dell’alimentazione si fa sempre più aggressivo, e della proliferazione di studi e articoli allarmistici che di scientifico hanno ben poco.

È paradossale che, proprio quando abbiamo a disposizione un assortimento di cibo senza precedenti, non solo mangiamo troppo e male, ma siamo sempre più confusi e ansiosi rispetto a ciò che dovremmo o non dovremmo mettere nel piatto.
Non solo abbiamo più cibo rispetto alle epoche storiche precedenti, ma abbiamo a disposizione anche un numero di informazioni senza precedenti.

Non tutte, però, sono valide e, spesso, districarsi tra le fonti affidabili e i “fuffa-guru” non è semplice.

Con il suo nuovo libro Dario Bressanini prende alcuni degli alimenti o elementi più chiacchierati e li usa per spiegare al lettore come districarsi tra tutte queste nozioni, pubblicità e credenze, facendo capire che le risposte non sono mai un semplice “Fa bene” o “Fa male”.
continua a leggere

Recensione: Il Satiro Scientifico #1 – Riprodursi male a cura di Barbascura X

recensione-il-satiro-scientifico-1-riprodursi-male

A un certo punto, il signor Mondadori mi chiede di diventare il curatore di una rivista scientifica.

Complimenti! Se sei qui sei il fortunato detentore del primo numero di questo accrocchio scientifico! A quanto mi risulta, è il primo esperimento di un siffatto prodotto in Italia. Chissà, forse è anche il primo in Europa. Questo potrebbe voler dire che si tratta di una pessima idea. Scopriamolo. Vediamo se riusciamo ad arrivare al numero 2! Ma direi di iniziare coi fuochi d’artificio.

Partiamo col botto, perché per questo primo numero ho scelto un argomento croccante: l’ammore! continua a leggere

Il Post – COSE spiegate bene: E giustizia per tutti

recensione-cose-spiegate-bene-e-giustizia-per-tutti

Avvocati, magistrati, indagini, tribunali, giurie, carceri. Sentenze di primo grado, separazione di carriere, carcerazioni preventive. Presunzione di innocenza, prove del Dna, prescrizione.

Nelle vite di tutti si affacciano per i motivi più diversi le pratiche e le parole di quella che chiamiamo «giustizia», che poi è solo un affannoso tentativo delle nostre istituzioni di rincorrere un’idea della giustizia stessa.

Può capitare che siamo costretti ad averci a che fare, capita più spesso ancora che le storie, le conversazioni, il dibattito che ci circondano facciano riferimento a tutte queste cose, senza che vengano mai ben spiegate.

Sono parte della vita delle nostre comunità, del nostro Stato, e delle vite delle persone, e sono però raccontate con linguaggi oscuri e gergali, dando per scontate questioni delicate e complesse. E intanto noi discutiamo al bar e sui social network se qualcuno debba essere giudicato colpevole o innocente, spesso senza neanche conoscere i fondamentali: questa è una guida ai fondamentali. continua a leggere

Recensione: Fanc**o il talento di Daniela Cremona

fanc**lo-il-talento-daniela-cremona-misscreamycreamy

Tirando le somme: IL TALENTO NON ESISTE. Ma con l’impegno e la consapevolezza dei nostri privilegi possiamo diventare bravi a fare le cose che ci piacciono. Fate quello che vi piace, non seguite gli stereotipi: non ci sono superpoteri né mondi da salvare. Imparate a credere in voi stessi e ad apprezzare la vostra complessità. continua a leggere

Parliamone: Serial Killer di Ruben de Luca

recensione-ruben-de-luca-serial-killer

L’omicidio seriale esiste fin dalla preistoria, ma i serial killer, definiti come tali, esistono da meno di cinquant’anni e sono entrati nell’immaginario collettivo grazie a personaggi di fantasia come Hannibal Lecter e Norman Bates, il protagonista di Psycho.

Questo libro racconta gli iniziali studi del fenomeno, negli Stati Uniti, grazie al lavoro pionieristico dell’FBI e di altri studiosi, per poi concentrare l’attenzione sull’Europa, attraverso l’analisi della Banca Dati dei Serial Killer in Europa, l’unico archivio esistente che contiene storie di vita, analisi del modus operandi e profili psicologici di più di 2200 assassini seriali identificati dal 1801 a oggi.

Italia, Francia, Germania, Inghilterra, Russia, ma anche Polonia, Spagna, Svizzera: ogni nazione ha le sue tipologie di serial killer e i numerosi casi descritti permettono di comprendere le caratteristiche dell’omicidio seriale in ogni Paese, grazie anche alla partecipazione di esperti europei che hanno arricchito il testo con i loro contributi originali.

L’ultima parte del libro è dedicata all’approfondimento di temi specifici: la donna serial killer, gli Angeli della Morte, il caso del Mostro di Firenze e molti altri ancora. Un libro che rappresenta una guida indispensabile per compiere un viaggio attraverso il cuore nero dell’Europa. Un manuale per le polizie europee, per gli studiosi e per gli appassionati che non si perdono un episodio di Dexter , Criminal Minds o di altre serie crime.

Quali sono gli elementi per classificare un serial killer? L’identificazione dell’assassino: questione di vita o di morte. C’è correlazione tra l’industrializzazione e gli omicidi seriali? Che età hanno i serial killer? C’è sempre un quadro familiare difficile? Esistono donne serial killer? Operano in piccole città o grandi metropoli? continua a leggere

Recensione: Contro Natura di Dario Bressanini e Beatrice Mautino

recensione-contronatura-mautino-bressanino

È in atto da alcuni anni una vera e propria corsa all’alimentazione “naturale”, eppure le nostre idee sul tema non sono così chiare come vogliamo credere.

Sempre più spaventati e confusi dai messaggi allarmistici dei media, ci siamo convinti che la “manipolazione” del cibo sia uno dei tanti mali della società odierna, dimenticando che l’intervento umano sulle specie vegetali è antico guanto l’invenzione dell’agricoltura stessa.

Siete sicuri che il colore “naturale” delle carote sia l’arancione? O che il riso che comprate sia veramente biologico? E poi: esiste sul serio una patologia chiamata “sensibilità al glutine”?

Per rintracciare la storia di ciò che mettiamo oggi nel piatto, e trovare le risposte ai tanti dubbi che ci assillano, gli autori ci guidano in un viaggio nel tempo – attraverso la storia dell’uomo e le storie dei cibi come li conosciamo – e nello spazio – per raccogliere sul campo le prove e le testimonianze di ricercatori e agricoltori.

Con piglio appassionato da investigatori e solido rigore scientifico, e senza timore di andare controcorrente, spiegano il vero significato di alcune parole che sentiamo e leggiamo ogni giorno, aiutandoci a scegliere con più consapevolezza. continua a leggere

Il Post – COSE Spiegate bene: Le droghe in sostanza

recensione-cose-spiegate-bene-le-droghe-in-sostanza

Le sostanze che chiamiamo «droghe» sono tante e diverse, e i loro effetti variano molto a seconda delle dosi, delle caratteristiche di chi le assume e delle ragioni per cui lo fa.

Per questo parlare delle droghe come se fossero tutte uguali è riduttivo e fuorviante.

Inoltre ignora il fatto che la stessa sostanza che qualcuno usa per provare piacere e divertirsi, può essere utile a qualcun altro per i suoi effetti terapeutici: il confine tra «droghe», per come abitualmente usiamo questo termine, e «farmaci» è meno netto di quanto si pensi.

Negli ultimi anni è diventato evidente con la grande epidemia da dipendenza da farmaci oppioidi negli Stati Uniti da un lato, e dall’altro col sempre maggior interesse della comunità scientifica sui possibili utilizzi delle sostanze psichedeliche per alleviare forme di disagio psichico.

Nel frattempo in molte parti del mondo si mette in discussione la cosiddetta «guerra alle droghe» e si tentano nuovi approcci, con depenalizzazioni e legalizzazioni, conservando l’attenzione necessaria sui rischi. continua a leggere

Il Post – COSE Spiegate bene: A proposito di libri

recensione-cose-spiegate-bene-A-proposito-di-libri

Di tutti noi appassionati di «libri», che ne celebriamo la bellezza e il pregio, chi sa cosa sia successo a un testo per diventare un oggetto di carta?

Chi sa quante sono e di chi sono le case editrici e perché usano quasi tutte lo stesso font?

Chi ha capito come si contano le copie nelle classifiche pubblicate nei supplementi culturali dei quotidiani e perché i libri spariscono così rapidamente dalle vetrine delle librerie?

Chi sa perché a volte vengono scritti nei fatti da qualcun altro, editor, traduttori, ghostwriter? continua a leggere