Il Post – COSE Spiegate bene: Le droghe in sostanza

recensione-cose-spiegate-bene-le-droghe-in-sostanza

Le sostanze che chiamiamo «droghe» sono tante e diverse, e i loro effetti variano molto a seconda delle dosi, delle caratteristiche di chi le assume e delle ragioni per cui lo fa.

Per questo parlare delle droghe come se fossero tutte uguali è riduttivo e fuorviante.

Inoltre ignora il fatto che la stessa sostanza che qualcuno usa per provare piacere e divertirsi, può essere utile a qualcun altro per i suoi effetti terapeutici: il confine tra «droghe», per come abitualmente usiamo questo termine, e «farmaci» è meno netto di quanto si pensi.

Negli ultimi anni è diventato evidente con la grande epidemia da dipendenza da farmaci oppioidi negli Stati Uniti da un lato, e dall’altro col sempre maggior interesse della comunità scientifica sui possibili utilizzi delle sostanze psichedeliche per alleviare forme di disagio psichico.

Nel frattempo in molte parti del mondo si mette in discussione la cosiddetta «guerra alle droghe» e si tentano nuovi approcci, con depenalizzazioni e legalizzazioni, conservando l’attenzione necessaria sui rischi. continua a leggere

Il Post – COSE Spiegate bene: A proposito di libri

recensione-cose-spiegate-bene-A-proposito-di-libri

Di tutti noi appassionati di «libri», che ne celebriamo la bellezza e il pregio, chi sa cosa sia successo a un testo per diventare un oggetto di carta?

Chi sa quante sono e di chi sono le case editrici e perché usano quasi tutte lo stesso font?

Chi ha capito come si contano le copie nelle classifiche pubblicate nei supplementi culturali dei quotidiani e perché i libri spariscono così rapidamente dalle vetrine delle librerie?

Chi sa perché a volte vengono scritti nei fatti da qualcun altro, editor, traduttori, ghostwriter? continua a leggere

Specchio delle mie brame di Maura Gancitano

recensione-maura-gancitano-specchio-delle-mie-brame

La bellezza oggi è qualcosa di ben preciso a cui adeguarsi: un certo modo di vestire, di mangiare, di parlare, di camminare.

Non si tratta di una questione puramente estetica, ma di una tecnica politica di esercizio del potere. In altre parole, di una gabbia dorata in cui non ci rendiamo conto di essere rinchiusi.

L’idea che la bellezza sia qualcosa di oggettivo e naturale è una superstizione moderna. Infatti non è mai esistita un’epoca in cui non convivessero estetiche e sensibilità diverse.

Il culto della bellezza è diventato una prigione solo di recente: quando le coercizioni materiali verso le donne hanno iniziato ad allentarsi, il canone estetico nei confronti del loro aspetto è diventato rigido e asfissiante, spingendole alla ricerca di una perfezione irraggiungibile.

Qui sta il punto: l’idea di bellezza ha subito con la società borghese uno spostamento di significato, da enigma a modello standardizzato che colonizza il tempo e i pensieri delle donne, facendole spesso sentire inadeguate.

Il risultato è che viviamo in un tempo in cui le persone potrebbero essere finalmente libere, ma in cui, al contrario, ha valore e dignità solo ciò che risponde a determinati parametri. Ripensare la bellezza al di là dell’indottrinamento e del consumo significa coglierla come percorso di fioritura personale, lontano da qualunque tipo di condizionamento esterno. continua a leggere

Atti osceni in luogo privato di Marco Missiroli

recensione-atti-osceni-in-luogo-privato

Recensione: Atti osceni in luogo privato di Marco Missiroli Pubblicazione: 2015Casa editrice: FeltrinelliGenere: narrativaPagine: 245Dove trovarlo: Amazon, Feltrinelli, Mondadori, Ibs, Il Libraccio Marco Missiroli è uno scrittore italiano laureato in Scienze della comunicazione. Il romanzo d’esordio di Missiroli è stato Senza Coda con cui ha vinto il Premio Campiello nel 2006. Atti osceni in luogo privato, invece è diventato un best seller con cui ha vinto il Premio SuperMondello e il Premio letterario Elba. Il suo ultimo romanzo Fedeltà (2019) ha vinto il Premio Strega ed è diventato una serie tv prodotta da Netflix. Trama Questa è una storia che comincia una sera… continua a leggere

Lettura Bruciata: Il modo in cui cade la neve di Erin Doom

recensione-erin-doom-il-modo-in-cui-cade-la-neve

Ivy è rimasta orfana dopo la morte del padre e dopo aver perso la madre pochi anni dopo la nascita.

Rimasta sola è costretta a trasferirsi dal Canada alla California dove vive John, il miglior amico del padre nonché suo padrino, tenero e affettuoso.

Dopo il lungo viaggio, però, Ivy si rende conto che dovrà convivere non solo con John, ma anche con Mason, suo figlio, scontroso e ombroso che mette subito in chiaro le cose: lui non la vuole lì. continua a leggere

Il Post – COSE Spiegate bene: Questioni di un certo genere

recensione-cose-spiegate-bene-Questioni-di-un-certo-genere

COSE è una rivista creata dal Post in collaborazione con la casa editrice Iperborea.

Il primo volume è A proposito di libri, uscito a giugno del 2021, che esplora il mondo dell’editoria e sul percorso che porta un libro dall’idea agli scaffali delle librerie.

Ogni titolo si concentra su un argomento e lo tratta in maniera semplice e chiara, raccogliendo storie di autori che hanno a che fare con l’ambito trattato… continua a leggere

Le Cronache del Mondo Emerso (#2) – La missione di Sennar di Licia Troisi

licia-troisi-le-cronache-del-mondo-emerso-1-la-missione-di-sennar

Il Mondo Emerso non avrà possibilità contro il Tiranno senza degli alleati che arrivino in soccorso, ma gli unici a cui possono chiedere aiuto sono gli abitanti del Mondo Sommerso.

Nessuno, però, riesce ad arrivarci e a imbarcarsi in questa missione sarà Sennar, mago del Consiglio, amico fidato di Nihal, decide di rischiare il tutto per tutto per trovare il Mondo Sommerso.

Nel frattempo, Nihal continua il suo addestramento per diventare Cavaliere di Drago che la porterà a scontri sempre più duri sul fronte della Terra dell’Acqua… continua a leggere

Le Cronache del Mondo Emerso (#1) – Nihal della Terra del Vento di Licia Troisi

licia-troisi-le-cronache-del-mondo-emerso-1-nihal-della-terra-del-vento

Salazar, una città-torre nella Terra del Vento, una delle quattro terre ancora libere dal giogo del Tiranno del Mondo Emerso.

Nihal, dai capelli blu, gli occhi viola e la orecchie a punta, è una bambina piena di energie, sempre in giro a giocare con i suoi amici che l’hanno eletta e loro capo grazie alla sua forza e alla sua agilità.

Un giorno, Sennar le gioca un brutto scherzo, battendola in duello grazie alla magia e vincendo il prezioso pugnale che le aveva regalato Livon, suo padre.
Spinta dalla voglia di vendetta e di dimostrare chi sia, decide di imparare l’arte magica per essere una guerriera migliore.

Arrivata dalla maga Soana, però, scopre che non le verrà insegnato niente se prima non perdona Sennar.

I due, allenati dalla stessa maestra, diventano presto amici e iniziano a studiare e ad allenarsi insieme.

La vita procede tranquilla, finché il Tiranno non arriva nella Terra del Vento e Nihal si vede strappare via la propria casa, Livon e tutta la sua vita in poche ore.

La sete di vendetta torna a farsi viva e Nihal decide di voler diventare un Cavaliere di Drago e combattere per il suo regno… continua a leggere

Il genio non esiste di Barbascura X

recensione-il-genio-non-esiste-barbascura

Ne Il genio non esiste scopriamo le vite di cinque grandi scienziati, da Democrito a Einstein, passando da Darwin, concentrandosi sul fatto che questi individui che riteniamo geniali, in realtà erano persone normali.
In alcuni casi le loro grandi scoperte sono state possibili anche grazie al caso e alla fortuna.
Inoltre, tra le grandi scoperte, andiamo a scavare nella loro vita per scoprire che non tutto ciò che dicevano era credibile. continua a leggere

Il destino di una fata di Elisabetta Gnone

recensione-il-destino-di-una-fata-elisabetta-gnone

Il nostro ritorno a Fairy Oak questa volta è diverso dal solito: non siamo guidati da uno dei protagonisti della storia, ma è l’autrice in persona che ci racconta alcuni degli avvenimenti a cui non avevamo mai assistito.

Ci svelerà segreti che solo lei sa dei personaggi che abbiamo imparato a conoscere negli anni, ripartendo proprio dall’inizio di questa storia: l’arrivo di Felì a Fairy Oak e la nascita di Vaniglia e Pervinca continua a leggere