Recensione film: Mary Poppins (1964)

recensione-film-mary-poppins-1964

Recensione film: Mary Poppins (1964) Paese di produzione: Stati Uniti Durata: 138 minuti Genere: commedia, fantasy, musical Il film uscito nel 1964 è basato sull’omonimo romanzo del 1934 di Pamela Lyndon Travers. La pellicola è stata diretta da Robert Stevenson e nei panni di Mary Poppins vediamo Julie Andrews. Non mi è mai capitato di guardare il film da piccola, ma tra una settimana uscirà un nuovo film, questa volta tratto dal secondo libro della serie di P.L. Tavers, Mary Poppins ritorna. Volendolo vedere, dovevo assolutamente recuperare la prima parte. Presto vedremo anche le differenze dal romanzo che ha ispirato la pellicola.  Trama La vicenda si … continua a leggere

Recensione: Incubo; Wulf Dorn

recensione-incubo-wulf-dorn

Recensione: Incubo di Wulf Dorn Casa Editrice: Corbaccio Anno di Pubblicazione: 2016 Genere: Thriller Numero di pagine:  361 Dove trovarlo: Amazon, Feltrinelli Ancora una volta a distanza di poco tempo torniamo a parlare di Wulf Dorn. Il libro che tratteremo oggi si chiama, come avrete letto, Incubo, o in lingua originale Die Nacht gehort den Wolfen (La Notte Appartiene ai Lupi. Io non so il tedesco, questo è quello che dice il traduttore). Wulf Dorn ha iniziato scrivendo racconti del terrore per poi passare a veri e proprio romanzi thriller. Tra le pubblicazioni degli ultimi anni troviamo Gli Eredi del 2017 e Phobia del 2014. Video NonRecensione: … continua a leggere

Ogni respiro; Nicholas Sparke

recensione-ogni-respiro-nicholas-sparke

Recensione: Ogni respiro; Nicholas Sparke Casa Editrice: Sperling & Kupfer Anno di Pubblicazione: 2018 Genere: Narrativa rosa Numero di pagine:  400 Dove trovarlo: Amazon, Feltrinelli Nicholas Sparke è uno scrittore statunitense molto famoso. Chi di voi non ne ha sentito parlare almeno una volta? Gli argomenti principali trattati nelle sue storie sono l’amore e il destino, come andremo a vedere con Ogni respiro. Molti dei suoi romanzi sono stati anche trasposti al cinema e potreste esservi imbattuti in una sua opera senza rendervene conto. A me è capitato, ad esempio, con The Last Song e Ho cercato il tuo nome. Non mi era mai capitato di leggere un … continua a leggere

La psichiatra; Wulf Dorn

recensione-la-psichiatra-wulf-dorn

Recensione: La psichiatra di Wulf Dorn Casa Editrice: Corbaccio Anno di Pubblicazione: 2010 Genere: Thriller Numero di pagine:  416 Dove trovarlo: Amazon, Feltrinelli La psichiatra è il romanzo d’esordio dello scrittore tedesco Wulf Dorn. Il libro è stato pubblicato per la prima volta nel 2009, con il titolo originale di Trigger (titolo azzeccatissimo, peccato), e dopo essere diventato un caso editoriale ha raggiunto lettori in altre parti del mondo, in italia, appunto con il titolo di La psichiatra. Lo scrittore, inizialmente conosciuto per i suoi racconti horror, ha continuato la sua carriera editoriali con altri romanzi dello stesso genere, tra le sue ultime uscite troviamo Gli eredi, L’incubo … continua a leggere

Curiosità: Darkest Minds

the-darkest-minds-libro-curiosità

Curiosità: Darkest Minds Darkest Minds è un romanzo del 2012, dall’autrice americana Alexandra Bracken. Si tratta del primo capitolo di una serie che continua con Never Fade, In the Afterlight e Throught the Dark, ancora inediti in italia. Il film è stato diretto da Jennifer Yuh Nelson e sceneggiato da Russeul Barnes. La protagonista, Ruby Daly, è interpretata da Amandla Stenberg che abbiamo visto ovviamente in Hunger Games e l’anno scorso in Noi siamo tutto. Ad affiancarla troviamo Harris Dickinson, Liam, Skylar Brooks, ovvero Charles “Ciccio” e infine Miya Cech, Suzume “Zu”. Curiosità Abbiamo già parlato delle differenze, vi ho dato la mia opinione sia sul film che … continua a leggere

Darkest minds; Alexandra Bracken

recensione-darkest-minds

Recensione: Darkest minds di Alexandra Bracken Casa Editrice: Sperling & Kupfer Anno di Pubblicazione: 2018 Genere: distopico Numero di pagine:  360 Dove trovarlo: Amazon, Feltrinelli Il romanzo di Alexandra Bracken è stato pubblicato in lingua originale nel 2012, ma è giunto in italiamo solamente quest’anno, in concomitanza con la trasposizione al cinema ad agosto del 2018. Darkest minds è il primo titolto di una saga composta da quattro romanzi. I successivi volumi sono Never Fade, In the Afterlight e Throught the Dark, ancora inediti in italia. Trama Ho ripreso la trama che ho usato anche per il film, perché di base è uguale. Una  misteriosa malattia sta uccidendo la … continua a leggere

Tartarughe all’infinito; John Green

recensione-tartaruche-all'inifinito-john-green

Aza Holmes, una ragazza di sedici anni, imprigionata all’interno della sua testa dai suoi stessi pensieri intrusivi. I pensieri la costringono all’interno di sé stessa, quando neanche lei riesce a capire che cosa voglia dire “sé stessa”.
Starle vicino non è semplice, ma Daisy è la sua migliore amica dalle elementari. La loro avventura inizia con la scomparsa di Russel Davis Pickett, un milionario, padre di un amico d’infanzia di Aza, Davis. La polizia offre diecimila dollari a chiunque offra informazioni utili sull’uomo. Daisy ha sempre avuto problemi economici e insiste affinché Aza parli con Davis per scoprire qualcosa… continua a leggere

Curiosità: Tuo, Simon

curiosità-tuo-simon

Curiosità: Tuo, Simon Tuo, Simon è conosciuto con questo nome solo dopo che il romanzo è stato trasformato in un film. Il titolo del libro in italiano era Non so chi sei ma io sono qui. In lingua originale il romanzo di Becky Albertalli era: Simon vs. the Homo Sapiens Agenda. Non so come mai tutti questi cambiamenti e soprattutto non riesco a capire a cosa si riferisca il titolo scelto dall’autrice, quindi se lo sapete o se avete ipotesi, commentate. Il film è stato diretto da Greg Berlanti e sceneggiato da Elizabeth Berger e Isaac Aptaker. A interpretare Simon troviamo Nick Robinson, … continua a leggere

Te la sei cercata; Louise O’Neill

recensione-te-la-sei-cercata

Per Emma O’Donovan sentirsi speciale è fondamentale, perché lei è speciale. Nella sua cittadina di provincia, fin da quando era una bambina, tutti le hanno sempre detto quanto fosse bella e brava e Emma si impegna affinché tutti la pensino così anche adesso che frequenta il liceo.
Uscire coi ragazzi e finirci a letto è normale, tutti d’altronde la desiderano, l’importante è fare finta di niente la mattina dopo, fino a quella serata. La mattina dopo non si ricorda niente, ma come ricordi ci sono le foto che sono finite in rete e che tutti quanti hanno visto. 
Emma è una troia, una puttana, una sgualdrina. Da quella notte il suo corpo non è più suo e lei vorrebbe solo che tutto tornasse come prima, ma non è possibile. continua a leggere

Dal libro al film: Tuo, Simon

dal-libro-al-film-tuo-simon

Dal libro al film: Tuo, Simon Tuo, Simon è conosciuto con questo nome solo dopo che il romanzo è stato trasformato in un film. Infatti, il titolo originale del libro di Becky Abigail era Non so chi sei ma io sono qui. Senza virgole e senza niente. C’è di più in lingua originale il titolo era: Simon vs. the Homo Sapiens Agenda. Non so come mai tutti questi cambiamenti e soprattutto non riesco a capire a cosa si riferisca, quindi se lo sapete o se avete ipotesi, commentate. Il film è stato diretto da Greg Berlanti e sceneggiato da Elizabeth Berger e … continua a leggere