Frankenstein – Mary Shelley

recensione-frankenstein-mary-shelley

Ci troviamo in un anno non specificato del 1700: il giovane capitano Robert Walton, è in una missione scientifica nei gelidi mari del nord.

La nave rimane intrappolata nei ghiacci e dopo qualche giorno lui e l’equipaggio vedono una slitta guidata da un essere enorme, il giorno dopo, invece, compare una seconda slitta: l’uomo è molto provato, così lo fanno salire a bordo per soccorrerlo.

L’uomo scopriamo essere il dottor Victor Frankenstein che si rivede nel capitano della nave e inizia a raccontargli la sua sventurata storia per impedire al nuovo amico di commettere il suo stesso errore. continua a leggere