Chiamami col tuo nome; André Acimar

recensione-libro-chiamami-col-tuo-nome

Trama: Anche stavolta la trama l’ho presa direttamente dal libro.
Vent’anni fa, un’estate in Riviera, una di quelle estati che segnano la vita per sempre.
Elio ha diciassette anni, e per lui sono appena iniziate le vacanze nella splendida villa di famiglia nel Ponente ligure.
Figlio di un professore universitario, musicista sensibile, decisamente colto per la sua età, il ragazzo aspetta come ogni anno “l’ospite dell’estate, l’ennesima scocciatura”: uno studente in arrivo da New York per lavorare alla sua tesi di post dottorato.
Ma Oliver, il giovane americano, conquista tutti con la sua bellezza e i modi disinvolti.
Anche Elio ne è irretito. I due condividono, oltre alle origini ebraiche, molte passioni: discutono di film, libri, fanno passeggiate e corse in bici. E tra loro nasce un desiderio inesorabile quanto inatteso, vissuto fino in fondo, dalla sofferenza all’estasi. continua a leggere

Ragazze elettrice; Naomi Alderman

recensione-ragazze-elettrice

Trama: Naomi Alderman immagina un mondo dominato dalle donne, in cui gli uomini sono ridotti in semischiavitù.
Le ragazze adolescenti hanno infatti sviluppato una sorta di energia elettrica capace di fulminare chiunque cerchi di molestarle.
Quattro personaggi ci guidano tra i diversi scenari sociali, politici, mediatici e confessionali che il rivoluzionario ribaltamento delle gerarchie e dei rapporti di genere ha innescato, raccontandoci come la diffusione della scintilla del potere femminile sia rapidamente degenerata nella depravazione.
Le donne ora distruggono, violentano, seviziano e uccidono proprio come prima di loro avevano fatto gli uomini. Questa è l’atroce verità.
L’universo distopico di Alderman, infatti, cresce e si sviluppa attorno ad una questione attualissima e disturbante: perché le persone, al di là del sesso e della razza, abusano del potere? continua a leggere

13 modi di vedere una ragazza grassa; Mona Awad

recensione-13-modi-di-vedere-una-ragazza-grassa

Recensione: 13 modi di vedere una ragazza grassa; Mona Awad Casa Editrice: Bompiani Anno di Pubblicazione: 2017 Genere: fiction Numero di pagine:  224 Dove trovarlo: Amazon, Feltrinelli Mona Awad è una scrittrice nata a Montréal, trasferitasi poi negli USA. 13 modi di vedere una ragazza grassa è il suo primo romanzo con il quale ha vinto l’Amazon Canada First Novel Award. Non si tratta, però, della sua prima opera in assoluto, ha scritto, infatti un saggio The Shriking Woman, che è stato finalista al Canadian National Magazine. Trama Lizzie è cresciuta nell’orribile periferia di Misery Saga (come lei chiama Mississauga in Canada) e non si … continua a leggere

Golden Boy; Abigail Tartellin

golden-boy-romanzo-abigail-tarttelin

Trama: Max Walker ha sedici anni. È sempre stato un ragazzo d’oro, bello intelligente, un campione nello sport, bravo a scuola, affettuoso con il fratello e educato con gli adulti.
I suoi genitori sono avvocati, suo padre vuole iniziare la carriera politica, mantenere una buona facciata come famiglia è sempre stato molto importante per loro.
Per questo motivo la natura di Max è sempre stata tenuta nascosta ed è diventato un grande segreto da mantenere.
Max, però, non è come tutti gli altri ragazzi, è speciale, è diverso.
Max è intersex, ma questo non è mai stato un problema, finché un suo amico d’infanzia, l’unico a conoscenza del suo segreto, lo costringe ad affrontare la sua identità, che fino ad allora non aveva mai messo in dubbio, essendo solamente Max.
Golden Boy è di sicuro tra i migliori libri che io abbia mai letto continua a leggere

Solo per sempre tua; Louise O’Neill

recensione-solo-per-sempre-tua-o'neill

Trama: freida ha sempre vissuto all’interno della scuola, come tutte le altre ragazze, chiamate Eva.
Sta per compiere sedici anni e deve essere scelta da un uomo per diventare una Compagna o una Concubina.
Altrimenti potrà diventare una Casta a cui sarà affidato l’importante compito di formare le future allieve della scuola.
Essere scelta è fondamentale ed essere scelta come Compagna dell’uomo più in alto nella graduatoria maschile lo è ancora di più.
Per freida inizia un periodo molto stressante, essere belle e perfette è tutto. Bisogna tenere sotto controllo il peso, anche un grammo di più viene notato da tutte le altre ragazze, ma anche essere troppo magre non piace.
In più freida non riesce a dormire e delle potenti occhiaie iniziano a segnare il suo bel viso, facendole avere un aspetto trascurato che non passa di certo inosservato.
La sensazione di non essere mai abbastanza l’attanaglia, soprattutto da quando la sua migliore amica isabel sembra aver smesso di interessarsi a lei.
L’intento di questa trama sono palesi, ma la realizzazione è stata all’altezza?
Aprite l’articolo per conoscere la mia opinione su questo romanzo, continua a leggere

Storia di una ladra di libri; Markus Zusak

la-bambina-che-salvava-i-libri

La storia ci viene raccontata dalla Morte, rimasta affascinata dalla bambina di nome Liesel Meminger che l’ha riconosciuta subito e l’ha guardata in faccia quando il fratello è morto sul treno diretto a Monaco.
È proprio da qui che inizia la storia della ladra di libri, da un piccolo libro nascosto dalla neve nel cimitero dove viene seppellito suo fratello, e col quale, grazie al suo futuro padre adottivo imparerà a leggere.
Il suo amore per le parole la porterà a rubare altri libri, salvandone uno dalle fiamme naziste, e entrando nella biblioteca di Ilsa Hermann, la moglie del sindaco. Questo amore si trasformerà in odio, quando vedrà Max, il suo amico ebreo, che avevano nascosto per due anni, nelle file degli ebrei diretti al campo di lavoro a Dachau.
Grazie ad Ilsa, Liesel, riesce a riappacificarsi con le parole e a scrivere la sua storia, pagina dopo pagina, seduta nella cantina del numero 33 della Himmelstrass, mentre Hans suona la fisarmonica. continua a leggere

It; Stephen King

it-edizione-pickwick

Trama: Derry, una piccola cittadina del Maine, è travolta da una pioggia torrenziale, causa di disagi e allagamenti.
Non è una novità per questa città, così come non lo sono le numerose scomparse, seguite da ritrovamenti di corpi fatti a pezzi di bambini e ragazzi. George Denbrough sarà il primo di quegli anni.
Uscito sotto l’acqua scrosciante per giocare con la barchetta di carta costruita da suo fratello Bill, mentre la rincorre, questa scivola giù in un buio canale di scolo lungo il marciapiede.
Da lì sotto, una figura misteriosa, vestita da clown, lo saluta, dice di chiamarsi Pennywise il pagliaccio ballerino e gli offre indietro la sua barchetta.
George non vorrebbe fidarsi, ricordandosi delle parole del padre sul parlare con gli sconosciuti, ma il richiamo del suo giocattolo è troppo forte, così allunga il braccio.
Il pagliaccio si trasforma in una creatura mostruosa e gli strappa via un braccio, quando Georgie viene ritrovato ormai è troppo tardi.
Anche Bill e i suoi amici vedono il clown, ma in molte altre forme e capiscono che lui, It, invade Derry da moltissimi anni e che solo loro possono liberarsene una volta per tutte.
“It”, tra i più famosi romanzi di Stephen King, uscito nel 1986 e diventato un film per la prima volta nel 1990 e di nuovo nel 2017. continua a leggere

Bianca come il latte rossa come il sangue; Alessandro D’Avenia

alessandro-d'avenia-scrittore

Bianca come il latte rossa come il sangue; Alessandro D’Avenia Casa Editrice: Mondadori Anno di Pubblicazione: gennaio 201o Genere: drammatico, sentimentale Numero di pagine:  254 Dove trovarlo:  Amazon Bianca come il latte rossa come il sangue è il romanzo di esordio dello scrittore Alessandro D’Avenia. È stato pubblicato per la prima volta nel 2010 dalla casa editrice Mondadori. Pochi anni dopo, nel 2013, il libro è stato trasformato in un’opera cinematografica, anche se la trama è stata trasformata. Trama La trama è ispirata ad una vicenda realmente accaduta ad una ragazza morta di leucemia, nella scuola in cui l’autore insegnava come supplente. Leo … continua a leggere

Harry Potter – Saga; J.K. Rowling

saga-harry-potter

Sono cresciuta con questa saga e visto che mi ha accompagnata praticamente da quando ho imparato a leggere è stato inevitabile che finisse su un enorme e scintillante piedistallo.

Non aveva difetti, non c’era niente che non andasse, era una saga fantastica e la Rowling, per me, era una scrittrice fenomenale.

I film erano riusciti benissimo, per una volta una saga era stata trasportata al cinema senza subire danni.

Ma poi si cresce e si iniziano a guardare le cose, tutte le cose, anche i sogni di bambina, in modo critico. continua a leggere

Hotel Mezzanotte; Michele Botton

recensione-hotel-mezzanotte

Trama: Otto storie per lo più di vita quotidiana, dove qualcosa non è come dovrebbe essere.
Abbiamo una bambina, travestita da zombie, la notte di Halloween che suona campanelli per il classico dolcetto-scherzetto, ignara del terribile segreto che nasconde. Una misteriosa e inquietante ragazza che inizia a fissare un povero malcapitato in un vagone del treno. Una cena familiare “molto” speciale. Un pallone da calcio maledetto che porterà alla rovina una famiglia con le sventure che causa. Una storia natalizia che dello spirito natalizio non ha proprio niente. C’è Lilith, l’emissaria della morte che si nutre della morte stessa. Ci sono Paolo e Michele che nella campagna padovana troveranno un uomo senza volto.
Storie con un finale a sorpresa, in cui la sorpresa non è mai allegra.
“Hotel Mezzanotte” di Michele Botton si presentava come una bella raccolta di storie dell’orrore, invece nei testi ho trovato molte cose che proprio non mi sono piaciute… Clicca per saperne di più. continua a leggere