Darkest minds; Alexandra Bracken

recensione-darkest-minds

Recensione: Darkest minds di Alexandra Bracken Casa Editrice: Sperling & Kupfer Anno di Pubblicazione: 2018 Genere: distopico Numero di pagine:  360 Dove trovarlo: Amazon, Feltrinelli Il romanzo di Alexandra Bracken è stato pubblicato in lingua originale nel 2012, ma è giunto in italiamo solamente quest’anno, in concomitanza con la trasposizione al cinema ad agosto del 2018. Darkest minds è il primo titolto di una saga composta da quattro romanzi. I successivi volumi sono Never Fade, In the Afterlight e Throught the Dark, ancora inediti in italia. Trama Ho ripreso la trama che ho usato anche per il film, perché di base è uguale. Una  misteriosa malattia sta uccidendo la … continua a leggere

Twilight saga di Stephenie Meyer: più di un decennio dopo

twilight-saga-stephenie-meyer

Twilight saga di Stephenie Meyer: più di un decennio dopo Ho conosciuto questa saga l’anno in cui è uscito al cinema Twilight. Ero alle medie, quindi l’età perfetta per cui questa saga è stata creata. Sono passati più di dieci anni e nel frattempo sono usciti film, sono stati creati meme di vario tipo e Bella e Edward sono stati presi in giro in ogni modo possibile. Col tempo mi sono abituata alla versione dei fatti: “è sempre una storia migliore di Twilight”. Sono arrivata a crederci anch’io, anche se quando i film capitavano in televisione, un’occhiata gliela davo sempre. Twilight … continua a leggere

Tartarughe all’infinito; John Green

recensione-tartaruche-all'inifinito-john-green

Aza Holmes, una ragazza di sedici anni, imprigionata all’interno della sua testa dai suoi stessi pensieri intrusivi. I pensieri la costringono all’interno di sé stessa, quando neanche lei riesce a capire che cosa voglia dire “sé stessa”.
Starle vicino non è semplice, ma Daisy è la sua migliore amica dalle elementari. La loro avventura inizia con la scomparsa di Russel Davis Pickett, un milionario, padre di un amico d’infanzia di Aza, Davis. La polizia offre diecimila dollari a chiunque offra informazioni utili sull’uomo. Daisy ha sempre avuto problemi economici e insiste affinché Aza parli con Davis per scoprire qualcosa… continua a leggere

Twilight Saga: Life and Death; Stephenie Meyer

life-and-deathtwilight-rewind-speciale

Life and Death: Twilight Reimagined – Stephenie Meyer Introduzione Non so quanti di voi hanno sentito parlare di questo speciale della saga di Twilight, ma non vi preoccupate, ci sono io a spiegarvi tutto. Stephenie Meyer ha voluto festeggiare l’anniversario della sua emozionante storia “regalando” ai suoi fan un ulteriore capitolo. Inizialmente doveva trattarsi di Twiligh dal punto di vista di Edward Cullen, e si sarebbe chiamato Midnight Sun.  Idea che E L James non si è fatta scappare. Al contrario di Cinquanta Sfumature, che riscriverlo dal punto di vista di Christian è tra le cose più inutili dell’universo, rivivere completamente il primo capitolo … continua a leggere

Te la sei cercata; Louise O’Neill

recensione-te-la-sei-cercata

Per Emma O’Donovan sentirsi speciale è fondamentale, perché lei è speciale. Nella sua cittadina di provincia, fin da quando era una bambina, tutti le hanno sempre detto quanto fosse bella e brava e Emma si impegna affinché tutti la pensino così anche adesso che frequenta il liceo.
Uscire coi ragazzi e finirci a letto è normale, tutti d’altronde la desiderano, l’importante è fare finta di niente la mattina dopo, fino a quella serata. La mattina dopo non si ricorda niente, ma come ricordi ci sono le foto che sono finite in rete e che tutti quanti hanno visto. 
Emma è una troia, una puttana, una sgualdrina. Da quella notte il suo corpo non è più suo e lei vorrebbe solo che tutto tornasse come prima, ma non è possibile. continua a leggere

Come un’isola; MoniKa M.

recensione-come-un-isola-Monika-m

Lucrezia, affermata scrittrice di romanzi storici, si convince, in seguito a studi svolti sulle torture messe in atto dalla Santa Inquisizione, di serbare in sé ricordi di una vita precedente.
Bizzarre asserzioni che pronunciava da bambina la esortano a credere di esser stata, in un lontano passato, accusata di stregoneria.
Per scoprire la verità e riportare a galla quei ricordi dimenticate decide così di assoldare un moderno carnefice: Victor. Quel che non sa però è che lui ha in mente altro per lei. continua a leggere

Sesso, omicidi e cappuccino; Kyra Davis

Vi copio direttamente la trama perché così potrete avere un assaggio della prosa che potrete trovare in questo libro.
Sophie Katz scrive thriller e ultimamente è molto molto eccitata. E questa eccitazione ha poco a che fare con i litri di caffè che Sophie ingurgita ogni giorno.
Il fatto è che il suo ultimo romanzo, “Sesso, droga e omicidio”, è stato opzionato dal produttore di Hollywood Alex Tolsky per diventare un film. Ma i sogni hollywoodiani di Sophie hanno vita breve (più breve di un espresso ristretto). Il produttore viene infatti trovato morto nel suo bagno, apparentemente suicida. Sarà la sua fervida immaginazione di scrittrice, sarà l’eccesso di caffeina che sempre circola nelle sue vene, ma Sophie è convinta che ci siano inquietanti similarità tra la dipartita di Tolsky e la scena del delitto del suo ultimo film, “L’assassino silenzioso”.
Senza contare che anche il rapper JJ Money è stato assassinato secondo uno schema descritto in uno dei suoi video… E quando alcuni eventi cominciano a ricalcare le scene più inquietanti di “Sesso, droga e omicidio”, Sophie capisce che è il suo turno… E a tenerla sveglia, a questo punto, non sono proprio né caffè né cappuccini… continua a leggere

A proposito di Grace; Anthony Doerr

recenzione-a-proposito-di-grace

Trama: David Winkler è un uomo tranquillo, un meteorologo innamorato dei paesaggi innevati della sua Alaska.
A volte a David capita di avere delle visioni, nei suoi sogni vive gli eventi prima che accadano. È lì infatti che incontra, ancor prima che nella realtà, Sandy, la donna di cui si innamorerà.
Quando in una premonizione vede la figlia Grace morirgli tra le braccia durante un’alluvione, David, sconvolto, non riesce a pensare ad altro che a scappare e allontanarsi dalla sua famiglia, dalla sua casa e cosi dal suo destino. Un lungo ed estenuante viaggio che termina ai Caraibi.
Sfinito e solo, David non sa cosa ne sia stato di Grace, né se sua moglie lo perdonerà mai. Sarà l’incontro con una bambina, figlia della coppia che lo ospita, a spingerlo di nuovo a vivere e a mettersi alla ricerca delle persone che ha abbandonato. continua a leggere

Room. Stanza, letto, armadio, specchio; Emma Donoghue

recensione-room-donoghue

Jack ha cinque anni e per tutta la sua vita ha vissuto dentro Stanza insieme a Ma’.
Di notte, Ma’ lo fa addormentare all’interno di Armadio, perché Old Nick va a farle visita e sua madre non vuole che Jack si faccia vedere da quell’uomo.
Sono rinchiusi lì dentro da sette anni, ma per quanto sacrificata sia la loro vita, Jack è felice, ha i suoi libri, gli amici all’interno di Televisione e Ma’ gli ha insegnato a leggere e a far ginnastica tutti i giorni.
La situazione non può continuare così per sempre, Ma’ ha scoperto che Old Nick ha perso il lavoro e riuscire a scappare è diventato urgente.
Prima che Jack nascesse aveva già provato in ogni modo e fallito, ma, adesso che Jack è diventato grande, potrebbe essere la chiave di volta per riuscire finalmente a sfuggire… continua a leggere

Quello che non ci siamo mai detti; Marc Levy

marc-levy-quello-che-non-ci-siamo-mai-detti

Julia Walsh sta per sposare il suo fidanzato Adam. A pochi giorni dalle nozze arriva una telefonata, suo padre Anthony Walsh è appena morto a Parigi e il funerale si terrà proprio il giorno del suo matrimonio.
Julia non ha mai avuto un buon rapporto con il padre, non si sentono da anni e non era nemmeno sicura di volerlo alla cerimonia. Appena riceve la notizia della sua scomparsa le viene addirittura da pensare che anche in quell’ultimo atto, Anthony abbia fatto in modo di rovinare i suoi piani.
Nonostante l’astio nei suoi confronti, non può sposarsi il giorno del funerale e nemmeno non parteciparvi. Questo avvenimento la colpisce più di quanto pensasse, così litiga con Adam, con il quale la relazione non sembrava solida e felice dal principio.
Un paio di giorni dopo Julia si vede recapitare un’enorme pacco, alto quasi due metri, aprendolo scopre… suo padre. Tuttavia Anthony le spiega che non si tratta davvero della sua persona, bensì di un prototipo di robot, da lui finanziato, che serve per dare l’opportunità ai parenti di salutare definitivamente il caro defunto, morto senza preavviso.
Per questo motivo si sarebbe disattivato in automatico dopo sette giorni, ma nel frattempo avrebbero potuto dirsi tutto quello che durante la vita si erano taciuti.
Julia potrebbe disattivarlo prima del tempo grazie ad un telecomando in dotazione, ma qualcosa la blocca. In molte peripezie inizia un viaggio nuovo insieme al padre che non aveva in realtà mai conosciuto, scoprendo molti aspetti del genitore che erano sempre stati mascherati dall’uomo d’affari che era. continua a leggere