Dal libro alla serie: Tenebre e Ossa – Stagione 2 (Puntata 7 – Puntata 8)

dal-libro-alla-serie-tenebre-e-ossa-stagione-2

Dal libro alla serie: Tenebre e Ossa
Stagione 2 – Puntata 7 e Puntata 8

Tenebre e ossa è il primo romanzo della trilogia Grisha di Leigh Bardugo, pubblicato nel 2012.

È arrivato in Italia per la prima volta nel 2015, con il titolo di Tenebre e ghiaccio, ma senza avere abbastanza successo da portare alla traduzione degli altri due titoli della trilogia.

Nel 2015 è uscito Sei di corvi, seguito da Il regno corrotto, entrambi arrivati in Italia all’inizio del 2019.

Dopo il successo mondiale di questi due libri e l’annuncio da parte di Netflix della serie tv,  tra il 2020 e il 2021 sono arrivati in italiano anche Assedio e tempesta Rovina e ascesa, il secondo e terzo romanzo della trilogia.

La serie continua con Il re delle cicatrici e La legge dei lupi, pubblicati in Italia nel 2022.

La prima stagione l’abbiamo vista ad aprile del 2021, ora siamo pronti per la seconda, uscita su Netflix il 16 marzo.

Prima di cominciare, vi lascio alcuni video e articoli in cui parlo di questa saga:

Recensione video – Stagione 1
Recensione video – Stagione 2
Video differenze prima stagione
Dal libro alla serie: Tenebre e ossa – Stagione 1 (Puntata 1)

Se volete acquistare i romanzi e aiutare anche me con il blog e il canale Youtube, vi lascio il link al mio shop dove trovate tutte le mie affiliazioni:
Shop – Libri, Sogni e Realtà

Differenze

La prima stagione riguardava il primo romanzo, Tenebre e ossa.

In questa seconda parte andiamo a vedere la storia di Alina in Assedio e tempesta, ma anche Rovina e ascesa.

La trilogia di Tenebre e ossa in realtà non è contemporanea a Sei di corvi.

O meglio, il collegamento lo scopriremo solo alla fine del del Regno corrotto, mentre, per tutta la trilogia Alina si farà gli affari propri a Ravka e dei Corvi non sapremo assolutamente niente.

Per creare questa nuova stagione sono stati presi dei pezzi sia da Sei di corvi, ma soprattutto dal Regno corrotto.

Per tutte le differenze, quindi, tenete presente che quando i corvi si ritrovano nella trama di Alina, c’è qualche cambiamento.

Altra precisazione: i capitoli della trilogia, noi li vediamo solo dal punto di vista di Alina, quindi sappiamo solo quello che sa anche lei.

Invece, in Sei di corvi sono i protagonisti a narrare la vicenda a turno, quindi Kaz, Inej, Jesper, Nina e Matthias (Wylan ha pochissimi capitoli), poi abbiamo degli speciali solo all’inizio e alla fine dei due romanzi.

Quindi, per esempio, tutti i pezzi di Pekka che vediamo nella serie nel romanzo non ci sono, salvo eccezioni che abbiamo visto nella Puntata 6.

Puntata 7 – Ci vediamo al prato

La parte dei Corvi è praticamente finita, quindi non starò qui a ripetere ogni volta che loro non sono a Ravka.

Quindi tenete a mente che non sono mai andati a prendere nessuna spada magica e non sono coinvolti nella distruzione della Faglia in nessun modo.

Vi lascio i due video riassunti per sapere cosa accade a Kaz e agli altri:
Sei di Corvi
Il Regno Corrotto

Vediamo cosa succede in Rovina e ascesa e nelle ultime due puntate della seconda stagione.

In questo episodio vediamo Mal decidere che sono in una democrazia e chiedere agli altri di votare per farlo ammazzare da Alina e farlo diventare un amplificatore.

Nel libro, invece, non sappiamo ancora niente di questo terzo amplificatore, seguiamo solo Alina, insieme a Mal, Tolya, Tamar, Nadia e Zoya che scoprono man mano la verità.

Inoltre, noi non sappiamo cosa ne è stato dell’Oscuro dopo la morte di Baghra.

  • Dopo essere scappati dall’Oscuro, Alina e Mal, insieme a Tolya, Tamar, Nadia e il fratello, Zoya, Genya, David e il ragazzino che si prendeva cura di Baghra vanno verso sud.
    • Il gruppo si divide: infatti Genya, David e il ragazzino vanno a est della faglia, gli altri si dirigono verso le montagne di Shu Han alla ricerca dell’uccello di fuoco.
      • Mal ci mette giorni a tracciare l’uccello di fuoco e lo trovano davvero.
        • Nel momento in cui lo trovano, però, la creatura attacca Alina che rischia di cadere dalla rupe.
          • Mal la afferra e in quel momento entrambi sentono il legame che c’è tra loro e capiscono che è Mal il terzo amplificatore.
            • Alina sentendo la storia di Baghra si era convinta di essere lei la discendente della seconda figlia di Morozova, invece capisce che era Mal.

Dopo la scoperta, tornano da Genya e David.

Veniamo alla scena in cui l’Oscuro distrugge Keramzin.

  • Nel romanzo noi non lo vediamo direttamente, quando tornano, Alina viene informata delle ultime mosse dell’Oscuro, ovvero la distruzione dell’orfanotrofio.
  • L’Oscuro non va a fare due chiacchiere con Mal.
    • È Alina che va da lui attraverso il loro legame e scopre che gli insegnanti che erano stati mandati lì sono stati uccisi.
      • I bambini, invece, sono stati portati nell’accampamento dell’Oscuro poco lontano dalla Faglia.
        • Dice ad Alina che ha cinque giorni per presentarsi da lui e arrendersi, prima che lui porti tutti gli studenti Grisha nella Faglia e li uccida tutti.
  • Mal insiste affinché lei lo uccida e Genya e David propongono un altro piano CHE NON PREVEDE LA RESURREZIONE DI MAL.

Non sto qui a spiegarvi il tutto nei dettagli, ma mi concentrerò sulle differenze.

  • L’ultima battaglia non si svolge nel fortino di Nikolai, ma dentro la Faglia.
  • L’Oscuro ha già espanso la Faglia subito dopo aver rapito i Grisha a Keramzin.
  • Non è l’Oscuro che prende di sorpresa Alina, ma il contrario.
    • Infatti il nuovo piano di Genya prevede che Alina usi la luce per rendere invisibile lei e gli altri Grisha, entrare nella Faglia, aspettare le navi dell’Oscuro e attaccarle.
      • Sembra andare tutto nel migliore dei modi, Alina sale sulla nave per liberare i bambini e farli scappare, quando viene colpita e non riesce più a usare il proprio potere per nascondere gli altri.
        • A questo punto, l’Oscuro si lancia su di lei e la tiene ferma con i nichevo’ya.
          • L’Oscuro le dice che i bambini non sono lì, non avrebbe mai messo tutti quei giovani Grisha in pericolo.
    • Le cose stanno precipitando, quando arriva Nikolai che inizia ad attaccare i nichevo’ya.
      • Alina finge di stare per usare il taglio sull’Oscuro, così i mostri ombra la lasciano per proteggerlo e lei riesce a scappare.
  • Mal va da lei con un pugnale affinché lo uccida e lei lo fa.

A questo punto dimenticatevi tutto quello che avete visto nella serie.

Puntata 8 – Nessun funerale

  • Quando Mal muore, Alina perde i suoi poteri, completamente.
    • Gli amplificatori si rompono e lei non riesce più a evocare la luce.
      • Ovviamente si accascia disperata su Mal e appena Tolya e Tamar si avvicina li supplica di riportarlo indietro.

Non vi ho detto, tra l’altro, che a combattere contro l’Oscuro al fianco di Alina ci sono anche i Soldat Sol, ovvero pellegrini che seguivano Sankta Alina, tutti arruolati dall’Apparat.

  • Nella Faglia la luce ricompare, ma non grazie ad Alina.
    • Infatti a illuminarsi come raggi di sole sono tutti i senza poteri presenti nella Faglia, sia dalla parte dell’Oscuro, sia dalla parte di Alina.
      • Tutte queste luci insieme iniziano a disintegrare la Faglia pian piano.
    • L’Oscuro si avvicina a loro, abbastanza sotto shock, e si chiede come sia possibile, finché non vede Mal a terra e mette insieme i punti.
      • Alina si alza, ancora col pugnale con cui ha ucciso Mal, e uccide l’Oscuro.
        • I nichevo’ya scompaiono con la sua morte.
        • Nikolai, invece, smette di essere un demone e precipita al suolo, ma viene salvato da Zoya che lo accompagna al suolo.

Mal non viene salvato da nessun Grisha, ma, in effetti, torna in vita… in stile Harry Potter.

  • Infatti, vi ricordate tutta la questione di Morozova che aveva riportato in vita sua figlia? L’abbiamo vista nella puntata 6.
    • Ecco, praticamente per farlo aveva usato il merzost.
      • Il merzost, quindi, si è tramandato di generazione in generazione ai suoi discendenti, fino ad arrivare a Mal.
        • Mal, però, dentro di sé ha sia la sua parte umana, sia il merzost, ed è proprio quest’ultima cosa che lo rendeva il miglior tracciatore esistente perché lo collegava a ogni elemento del mondo.
    • Quindi, Alina ha ucciso quella parte di Mal, infatti quando si risveglierà non sentirà più quel legame con gli animali e con il resto.

Prima di vedere il finale, veniamo un attimo all’ultimo pezzettino dei Corvi, quello in cui Inej chiede a Kaz se possano stare insieme se lui continua a essere così distaccato.

  • Questo discorso loro effettivamente lo hanno avuto, ma alla fine del Regno Corrotto, in realtà, si lasciano bene.
    • Tutta la loro storia con Van Eck e con Pekka si è conclusa.
      • Ognuno di loro ha avuto i propri soldi. Kaz è a tutti gli effetti il capo degli Scarti e Inej sta cercando una nave da comprare per dare la caccia agli schiavisti.
    • Lei e Kaz non si vedono per tre settimane, ma lei continua a fargli da Spettro, lasciandogli aggiornamenti sulla scrivania.
    • Kaz le dà appuntamento al porto e lì le mostra un molo in cui è ormeggiata una nave: Inej aguzza la vista e vede la scritta sulla fiancata “Spettro“.
      • Kaz le ha comprato la nave.
        • Inoltre, Inej gli dice che possono collaborare perché, per quanto Kaz sia freddo e cinico, non venderebbe mai persone e non costringerebbe mai nessuno a lavorare nelle case del piacere e possono cambiare il mondo insieme.
      • Kaz in quel momento è senza guanti, Inej gli sfiora la mano, lui si irrigidisce, ma non si sposta e alla fine le intrecciano.
    • Non è finita qui! Kaz le indica un’altra nave ravkiana da cui stanno sbarcando i passeggeri e le passa un binocolo.
      • Inej riconosce una donna e un uomo Suli: i suoi genitori.
        • Kaz aveva chiesto un favore a Sturmhond, con cui ha avuto a che fare in questo romanzo (guardate i riassunti per sapere come), per ritrovare la famiglia di Inej.
          • Inej è talmente contenta che trascina Kaz e gli chiede di andare con lei a incontrare i suoi genitori.

E dopo avervi fatto piangere, perché se a questa scena non piangete siete dei mostri senza cuore, torniamo a Ravka e alla fine dell’Oscuro.


  • La battaglia è finita e stanno tornando tutti all’accampamento, Alina afferra Tamar e gli dice che lei è morta in quella Faglia, quello è stato il suo martirio.
    • Alina chiede di inventare una storia per tutti: Nikolai era stato rapito dall’Oscuro, ma era riuscito a liberarsi, avevano combattuto insieme e lei era morta per salvarlo.
  • Prima di raggiungere Nikolai nella sua tenda e di assistere al funerale dell’Oscuro, Genya la modifica.
    • La pira, infatti, non è solo dell’Oscuro, ma accanto a lui c’è anche il corpo di Alina
      • Ovviamente era una Grisha morta durante la battaglia e che è stata modificata per somigliare a lei.
        • Tutti i presenti assistono e la vedono bruciare.
          • Molti, tra l’altro, non sono d’accordo che la pira della santa venga condivisa con l’Oscuro.

Quindi?

  • Quindi Alina e Mal se ne vanno a Keramzin, ricostruiscono tutto e accolgono gli ospiti.
  • Alina infatti non sposerà Nikolai e non farà parte del triumvirato Grisha.
    • Il triumvirato, infatti, è formato da un Grisha di ogni ordine: Zoya, un’Etherealki, Genya, una Corporalki e infine David, un Materialki.
  • Alina non si porta dietro dei poteri dell’Oscuro.
    • Invece, Nikolai, sì, infatti questo sarà il fulcro del romanzo Il re delle cicatrici.
  • Nessun Grisha fatto di yurda parem li attacca.

Il romanzo finisce con un ultimo capitolo in cui vediamo, dopo anni, Alina e Mal che vivono una vita normalissima all’orfanotrofio.

Ogni tanto Alina sente la mancanza del suo potere, così come Mal, ma vivono felicemente insieme.

Così finisce la trilogia Grisha.

Completamente diverso da quello che abbiamo visto nella serie.

Cosa ne pensate?

Potete leggere anche:
Dal libro alla serie: Tenebre e ossa – Stagione 2 (Puntata 1)
Dal libro alla serie: Tenebre e Ossa – Stagione 2 (Puntata 6)
Tenebre e Ossa – Stagione 1
Riassunti video

Vi lascio tutti gli altri social in cui mi trovate: YoutubeInstagramTikTok e Facebook.

Alle.


Vi lascio tutti i miei link di affiliazione se volete acquistare i libri e farmi arrivare una percentuale:

recensione-grisha-trilogy-1-tenebre-e-ossa
Tenebre e ossa –AmazonFeltrinelliMondadoriIbsIl Libraccio
recensione-grisha-trilogy-2-assedio-e-tempesta
Assedio e tempesta – Amazon, Feltrinelli, Mondadori, Ibs, Il Libraccio
rovina-e-ascesa-grisha-trilogy-3
Rovina e ascesa – AmazonFeltrinelliMondadoriIbsIl Libraccio

recensione-sei-di-corvi-leigh-bardugo
Sei di Corvi – AmazonFeltrinelliMondadoriIbsIl Libraccio
recensione-il-regno-corrotto-leigh-bardugo
Il Regno Corrotto – AmazonFeltrinelliMondadoriIbsIl Libraccio

No votes yet.
Please wait...

Informazioni su Alle

Ciao, mi chiamo Allegra. Leggo da quando ho memoria, anche se, devo ammettere che inizialmente guardavo solo le figure. Alcuni anni fa ho creato Libri, Sogni e Realtà, un blog in cui parlare di libri, film e serie tv, principalmente che non mi sono piaciuti e in cui mostro le differenze di molte trasposizioni cinematografiche. Da pochi mesi ho aperto anche un canale Youtube in cui affronto argomenti simili.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *