La legge dei lupi di Leigh Bardugo

Recensione: La legge dei lupi di Leigh Bardugo

Titolo originale: Rule of Wolves
Pubblicazione: Aprile 2022
Casa editrice: Mondadori
Genere: fantasy
Pagine: 480
Dove trovarlo: Amazon, Feltrinelli, Mondadori, Ibs, Il Libraccio

La legge dei lupi è il settimo libro dell’universo Grisha creato da Leigh Bardugo, uscito nel 2021 in lingua originale e tradotto da Mondadori quest’anno.

Si tratta del secondo romanzo che forma la dilogia che vede come protagonista Nikolai Lantsov, iniziata con Il re delle cicatrici e che segue le vicende sia di Tenebre e ossa, sia dei Sei di corvi.

Il finale rimane aperto a ulteriori sviluppi del Grishaverse e non ci resta che aspettare.

Nel 2021, inoltre, è uscita su Netflix la serie tv Tenebre e ossa le cui vicende mescolano gli avvenimenti dell’omonima trilogia con quelli della dilogia di Sei di corvi: qui tutte le differenze.

Trama

La guerra con Fjierda è diventata inevitabile; l’esercito fjierdiano ha già pronto un attacco a sorpresa per cogliere Ravka alla sprovvista.

Per fortuna, il lavoro di Nina come spia e le doti strategiche di Nikolai hanno sventato il pericolo, regalando a Ravka qualche giorno in più per mettere insieme un piano e degli alleati.

La situazione è tesa su tutti i fronti: Ravka non ha abbastanza soldi per armarsi, i mercanti kerch negano loro l’aiuto, convinti della vittoria dei fjierdiani, mentre la regina Shu-Han cerca ogni motivo per negare l’appoggio a Nikolai, compreso tentare di incolpare Ravka per l’uccisione della principessa Ehri.

In tutto il mondo, inoltre, stanno comparendo pezzi di Faglia che distruggono tutto ciò che toccano e l’unico che sembra sapere come fermarla sembra essere l’Oscuro, appena tornato dal mondo dei morti.

Nikolai, Zoya e il resto del triumvirato Grisha, non possono far altro che destreggiarsi tra tutti questi problemi, cercando in ogni modo di salvare più vite possibile…

Commenti e critiche

Ero rimasta un po’ delusa dal Re delle cicatrici.

Arrivando dopo Sei di corvi, mi ero aspettata una trama altrettanto piena, intensa e con continui colpi di scena, invece ho ritrovato un romanzo molto più vicino alla trilogia che alla dilogia successiva.

Con La legge dei lupi, quindi, ero partita senza aspettative, convinta che avrei trovato di nuovo qualcosa di calmo, centrato su pochissimi avvenimenti e senza troppe sorprese.

Sono estremamente felice di dire che mi sono sbagliata.


Fin dai primissimi capitoli la storia procede passando da una situazione disperata a un’altra ancora più disperata.

La figura di Nikolai risulta centrale e si mostra a pieno in ogni piano e successivo colpo di scena che mi ha lasciata senza parole.

In tutto il romanzo si respira quest’aria di ansia e mistero per le sorti sia di personaggi a cui ci siamo affezionati nel corso di altri libri, sia per l’intera comunità di Grisha, sia per l’intera Ravka.

Questi sentimenti ci spingono a proseguire e, appena la situazione si calma, l’attenzione cala, accade qualcosa che ti costringe a finire il capitolo successivo.

In questo romanzo seguiamo tre filoni principali: quello che riguarda Nikolai, quello di Nina e la sua missione a Fjierda e quello della principessa Ehri che ci porta per la prima volta a Shu-Han e sono tutti intrecciati tra loro fin dall’inizio a differenza del Re delle cicatrici.

Questo passaggio continuo dall’uno all’altro e questo stretto legame contribuiscono a motivarti nell’andare avanti e rendono l’intera storia più plausibile e, di conseguenza, più piacevole, anche quando sembra che tutto vada male.

Anzi, proprio perché sembra tutto difficile e che tutto si volti al peggio, ti dà l’impressione di leggere qualcosa di vero, non di creato appositamente perché il lettore fosse contento e felice.

Sì, è un paradosso.

Vogliamo tutti soffrire.

In conclusione

Non vi dirò, ovviamente, se alla fine si risolve tutto nel migliore dei modi possibili o se muoiono tutti, mi limito solo a dirvi che è una lettura accattivante, scorrevole e piena di ansia.

Ripeto: ci piace soffrire.

Qui trovate il video della mia recensione, se non ne avete avuto abbastanza di me:

Per questo articolo è tutto, spero possa esservi utile. In ogni caso, fatemelo sapere nei commenti.

Potete leggere anche:
Il re delle cicatrici di Leigh Bardugo
L’Attraversaspecchi – Christelle Dabos
Piranesi – Susanna Clarke

Se l’articolo vi sembra interessante, condividetelo e commentate, e per non perdervi altri contenuti seguitemi su FacebookInstagram, o sugli altri social che trovate sulla destra o in alto.

Se ancora non mi seguite, andate subito a iscrivervi al canale Youtube!

Alle.


Vi lascio tutti i miei link di affiliazione se volete acquistare i libri e farmi arrivare una percentuale, oppure la pagina Ko-Fi con cui potete offrirmi un simbolico caffè:

recensione-grisha-trilogy-1-tenebre-e-ossa
Tenebre e ossa –AmazonFeltrinelliMondadoriIbsIl Libraccio
recensione-grisha-trilogy-2-assedio-e-tempesta
Assedio e tempesta – Amazon, Feltrinelli, Mondadori, Ibs, Il Libraccio
rovina-e-ascesa-grisha-trilogy-3
Rovina e ascesa – AmazonFeltrinelliMondadoriIbsIl Libraccio

recensione-sei-di-corvi-leigh-bardugo
Sei di Corvi – AmazonFeltrinelliMondadoriIbsIl Libraccio
recensione-il-regno-corrotto-leigh-bardugo
Il Regno Corrotto – AmazonFeltrinelliMondadoriIbsIl Libraccio

recensione-il-re-delle-cicatrici
Il re delle cicatrici – Amazon, Feltrinelli, Mondadori, Ibs, Il Libraccio
recensione-la-legge-dei-lupi
La legge dei lupi – Amazon, Feltrinelli, Mondadori, Ibs, Il Libraccio

No votes yet.
Please wait...

Informazioni su Alle

Ciao, mi chiamo Allegra. Leggo da quando ho memoria, anche se, devo ammettere che inizialmente guardavo solo le figure. Alcuni anni fa ho creato Libri, Sogni e Realtà, un blog in cui parlare di libri, film e serie tv, principalmente che non mi sono piaciuti e in cui mostro le differenze di molte trasposizioni cinematografiche. Da pochi mesi ho aperto anche un canale Youtube in cui affronto argomenti simili.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.