Midnight Sun (Twilight Saga) – Stephenie Meyer

Midnight-sun-recensione

Recensione: Twilight Saga –  Midnight Sun di Stephenie Meyer

Pubblicazione: settembre 2020
Casa Editrice: Fazi Editore
Pagine: 780
Dove trovarlo:  Amazon, Feltrinelli, Mondadori, Ibs, Il Libraccio, Kobo

In occasione del quindicesimo anniversario della saga Twilight, Stephenie Meyer ha voluto riscrivere il suo primo libro, ma dal punto di vista di Edward.

Il romanzo, in realtà, avrebbe una storia ben più travagliata, ma ne parleremo meglio nel video dedicato.

Non è la prima volta che il primo titolo della saga viene rimaneggiato: per il decimo compleanno, infatti, era uscito Life and Death, la versione di Twilight, ma a generi invertiti: vi lascio il link.

Trama

Quando Edward Cullen e Bella Swan si sono incontrati in Twilight, una storia d’amore destinata a diventare iconica ha avuto inizio. Ma finora questa storia è stata raccontata soltanto dal punto di vista di Bella. Finalmente, i lettori possono conoscere la versione di Edward in quest’attesissimo nuovo romanzo, Midnight Sun.

Vissuta nei panni del bellissimo vampiro, questa storia assume una veste tutta nuova, decisamente più cupa. L’incontro con Bella è la cosa più spaventosa e più intrigante che gli sia mai successa nella sua lunga vita da vampiro. Mentre apprendiamo nuovi, affascinanti dettagli sul suo passato, capiamo perché questa sia la sfida più difficile della sua esistenza. Come può seguire il suo cuore, se ciò significa mettere Bella in pericolo?

Commenti e critiche

Da dove iniziare, quindi?

Scelta veramente ardua, ma direi che la presentazione del romanzo stesso, possa essere un buono spunto:

Vissuta nei panni del bellissimo vampiro, questa storia assume una veste tutta nuova, decisamente più cupa

Più cupa?

Se avevate pensato che Bella fosse una ragazzina fastidiosa e lamentevole, beh preparatevi, perché il nostro diciassettenne da novant’anni (che a un certo punto sono settanta, e poi ottanta; vampiro che sa fare tutto, perfetto in tutto, poi si dimentica come si calcolano gli anni, ma va bene).

Dicevo, il nostro Edward che visto con gli occhi di Bella è un figaccione, impavido e tutto d’un pezzo, si trasforma in uno scolaretto con le paranoie che le mie alla sua età non erano niente.

La signora Meyer presentando la sua idea per questo romanzo ha cercato di vendercela dicendo che il punto di vista di Edward sarebbe stato molto intrigante per il fatto che può leggere nel pensiero, compreso quello di Alice che può vedere nel futuro.

Vedendo un libro di quasi ottocento pagine avevo dato per scontato che la lunghezza fosse dovuta proprio a questo scavare nella mente altrui e soprattutto in quella di Alice.

Invece no!

Cinquecento pagine saranno servite solamente per le sue paranoie e neanche nuove.

Paranoie che noi conoscevamo già perché alla fine le aveva dette a Bella: è un pericolo per lei, non la vuole privare della sua anima, ha il terrore che qualcosa le possa fare del male, lui è brutto e cattivo, essere vampiri fa schifo.

Tutto questo ripetuto ogni volta che ‘sto benedetto vampiro pensa.

OGNI VOLTA.





Un paio di cosette interessanti ammetto che ci sono. Le storie dei Cullen le conoscevamo già, Edward aggiunge quelle due o tre informazioni che avevano saltato raccontandole a Bella.

Sinceramente, però, non è che se ne sentiva la mancanza.

Non poteva risultare interessante neanche vedere i vampiri nella loro quotidianità perché abbiamo già visto quando Bella diventa uno di loro come funziona.

E di certo non lo siamo venuti a sapere grazie a Edward perché passa ogni singolo istante da Bella, metti che un meteorite le potesse cadere sulla testa.

Non si sa mai.

Nei primi capitoli, la Meyer aveva inserito delle scene che in Twilight erano state tagliate. Dopo, però, si deve essere resa conto che così avrebbe dovuto scrivere altre trecento pagine, quindi ha smesso e vediamo quasi solo le parti che esistevano già, ma rigirate dal punto di vista di Edward.

Altro elemento che rende tutto estremamente pesante e che poteva anche evitare perché il concetto lo conoscevamo già, non avevamo bisogno che ci venisse mostrato: per ogni singolo movimento di Bella, i pensieri di Edward occupano tre pagine.

Bella entra in classe e si siede di fianco a lui: in mezzo a lei che entra dalla porta e lei che raggiunge il banco ci sono tre pagine in cui Edward pensa.

Ingestibile.

Una delle situazioni che potevano risultare interessanti da conoscere sarebbe stata la caccia al segugio, a James, visto che Bella era lontana e non lo avevamo visto… e, invece, è l’unico momento che si risolve in uno sputo di pagine.

In conclusione

Fin’ora ne ho parlato solo male perché mi rendo conto che la qualità di questo libro è ridicola.

Ora, però, devo fare un’ammissione, con me stessa e con voi.

L’ho divorato.

L’ho iniziato andando alla ricerca del trash, volevo ridere e prenderlo in giro, invece sono stata rapita.

Non che manchino le scene ridicole, però, lì per lì non ci ho fatto caso; io andavo avanti e basta.

La sensazione era quella di riguardare per l’ennesima volta il film o rileggere il libro, però.

Qualche parola in mia difesa: quando è uscito Twilight, io ero in prima media. Sono cresciuta con questa saga, ho sviluppato un feticismo per i vampiri e mi sono affezionata.

Quindi, purtroppo, devo ammettere che semmai (che il cielo ce ne scampi), decidesse di pubblicare gli altri titoli della saga (ti prego no), io li leggerei… con gioia.

Mi rendo conto che è assurdo: questo libro aggiunge pochissimo, ma ha acceso la mia curiosità e mi sono chiesta più volte come sarebbero state alcune scene vissute da Edward.

Speriamo che non pubblichi mai gli altri.

Potete leggere anche:
Twilight Saga: Life and Death; Stephenie Meyer
Twilight saga di Stephenie Meyer: più di un decennio dopo
Dal libro al film: Twilight
Curiosità: Twilight

Per questa recensione vi saluto.

Se l’articolo vi sembra interessante, condividetelo e commentate, e per non perdervi altri contenuti seguitemi su FacebookInstagram, o sugli altri social che trovate sulla destra o in alto.

Se ancora non mi seguite, andate subito a iscrivervi al canale Youtube!

Vi lascio anche la mia pagina Ko-fi, se volete sostenere la mia pagina con un caffé e il link di Tostadora, dove potete trovare magliette, cuscini e poster a tema nerd, con il codice ALLE15 che vi dà il 15% di sconto.

Se volete qui sotto trovate anche i miei link di affiliazione!

Alle.


Se volete aiutarmi con il blog, vi lascio i miei link di affiliazione per comprare i libri della saga:




No votes yet.
Please wait...

Informazioni su Alle

Ciao, mi chiamo Allegra. Leggo da quando ho memoria, anche se, devo ammettere che inizialmente guardavo solo le figure. Alcuni anni fa ho creato Libri, Sogni e Realtà, un blog in cui parlare di libri, film e serie tv, principalmente che non mi sono piaciuti e in cui mostro le differenze di molte trasposizioni cinematografiche. Da pochi mesi ho aperto anche un canale Youtube in cui affronto argomenti simili.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *