13 modi di vedere una ragazza grassa; Mona Awad

recensione-13-modi-di-vedere-una-ragazza-grassa

Recensione: 13 modi di vedere una ragazza grassa; Mona Awad

Casa Editrice: Bompiani
Anno di Pubblicazione: 2017
Genere: fiction
Numero di pagine:  224
Dove trovarlo: Amazon, Feltrinelli

Mona Awad è una scrittrice nata a Montréal, trasferitasi poi negli USA. 13 modi di vedere una ragazza grassa è il suo primo romanzo con il quale ha vinto l’Amazon Canada First Novel Award.

Non si tratta, però, della sua prima opera in assoluto, ha scritto, infatti un saggio The Shriking Woman, che è stato finalista al Canadian National Magazine.

Trama

Lizzie è cresciuta nell’orribile periferia di Misery Saga (come lei chiama Mississauga in Canada) e non si piace, nonostante quello che dice la sua migliore amica Mel.

Inizia così a contattare ragazzi online, ma ha paura di mandare foto di sé stessa, convinta che nessuno che sappia com’è fatta davvero la possa volere.

Inizia allora a perdere peso seguendo un regime ferreo e i risultati non tardano a vedersi. Eppure a Lizzie sembra di non riuscire a non vedersi grassa, nonostante tutto il peso perso.

Commenti e critiche

Ero stata molto ispirata da… lo ammetto, dalla copertina di questo libro e solo successivamente dalla trama.

Leggendo i primi capitoli, pensavo di aver capito il titolo del romanzo.

Avevo immaginato che ogni capitolo fosse narrato da un personaggio diverso che condivideva una parte della sua vita con Lizzie che la vedeva in un determinato modo, lasciando anche il dubbio sul suo vero peso.

C’è da dire che il dubbio ogni tanto mi è rimasto, perché in un capitolo sembrava fosse tutto nella sua testa, in un altro si vedeva Lizzie da fuori ed era un po’ più oggettivo.

Fino alla fine, però, rimane molto confusionario e non si riesce ad avere un’idea precisa di quella che è la realtà della storia.


Generici Statici Image Banner 142 x 120180x150


Da un capitolo all’altro passa molto tempo, i fatti ci vengono raccontati, ma mi sono sembrati ricapitolati molto in fretta, non sono riuscita a sviluppare un trasporto verso la protagonista e verso nessun altro personaggio.

Certo, quello che racconta questa storia è duro e pesante, la storia di questa ragazza è una trappola che lei stessa si è costruita attorno da sola.

Solo che non ti invoglia a conoscerla.

Ho continuato fino alla fine più per poter dare un parere che per voglia di leggerlo. Purtroppo non migliora nel finale, anzi io proprio non l’ho capito e nemmeno riesco a immaginarmi cosa potrà succedere alla protagonista.

Non riesco nemmeno a trovare delle parole precise per questo finale… non ho capito!

In conclusione

Devo fare un altra ammissione, sono discretamente dispiaciuta di averlo comprato, nonostante la copertina sia davvero bella.

È stata una breve recensione, ma direi che si capisca il mio pensiero e la mia delusione.

Mi aspettavo davvero, come dice il titolo “13 modi di vedere una ragazza grassa”.

Commentate e ditemi cosa ne pensate, se volete rimanere aggiornati andate a mettere un mi piace alla pagina Facebook o seguitemi su Instagram o sugli altri social che trovate sulla destra (o in alto).


recensione-13-modi-di-vedere-una-ragazza-grassa

13 modi di vedere una ragazza grassa; Mona Awin – AmazonFeltrinelli


 

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...
Voting is currently disabled, data maintenance in progress.

Informazioni su Alle

Ciao, mi chiamo Allegra. Leggo da quando ho memoria, anche se, devo ammettere che inizialmente guardavo solo le figure. Alcuni anni fa ho creato Libri, Sogni e Realtà, un blog in cui parlare di libri, film e serie tv, principalmente che non mi sono piaciuti e in cui mostro le differenze di molte trasposizioni cinematografiche. Da pochi mesi ho aperto anche un canale Youtube in cui affronto argomenti simili.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *