Curiosità: Assassinio sull’Orient Express

dal-libro-al-film-agata-christie-assassinio sull'oriente.

Curiosità: Assassinio sull’Orient Express

Assassinio sull’Orient Express è un romanzo giallo di Agatha Christie, che vede come protagonista il più famoso tra i personaggi a cui questa autrice ha dato vita: Hercules Poirot.

In generale questo titolo è tra i più conosciuti di Agatha Christie.

Curiosità

Pensavo che non sarei riuscita a creare un articolo perché c’erano troppe poche curiosità questa volta e invece eccoci qua.

Sarà più corto dei miei soliti articoli, ma comunque ci sono un po’ di cose da vedere.



Se volete conoscere tutte le differenze le potete trovare qui.

Iniziamo già nel mezzo della storia, l’Orient Express è partito da Istanbul e si è fermato a causa della neve sulla ferrovia.

  • Quando annunciano ai passeggeri che il treno potrebbe essere in ritardo anche di interi giorni, Poirot nota che Mary Debenham non si mostra minimamente preoccupata.
  • Al contrario di quando il primo treno che hanno preso in treno, il Taurus Express, rischiava di essere in ritardo solo di poche ore.
  • Mary, quando Poirot le chiede spiegazione di questo strano comportamento, si giustifica dicendo che degli amici l’aspettavano a Londra e non voleva perdere la coincidenza per l’Orient Express.
  • Poirot, allora, sottolinea che di Orient Express ne parte uno al giorno e che da Istanbul avrebbe potuto avvertire i suoi amici con un telegramma. In quella situazione, invece, non aveva modo di sapere quando sarebbero ripartiti e tanto meno poteva dirlo ai suoi amici.

curiosità-agatha-christie-poirot

  • Trovano la finestra della cabina di Ratchett aperta, come se il colpevole fosse uscito da lì.
  • Solo che sul terreno c’è neve, ma nessuna impronta.

  • Esaminando le ferite, Poirot e il Dottor Costantine (che come abbiamo visto nelle Differenze non c’entra niente con il crimine) vedono che un paio sono più profonde delle altre, ma dovevano essere state inferte dopo la morte, perché era uscito poco sangue.
  • Un’altra ferita, invece, fa supporre che il colpevole l’abbia fatta con la mano sinistra, al contrario di tutte le altre.
  • Suppongono che ci siano almeno due assassini.

  • Poirot crea quei suoi folti e ricurvi baffi usando i ferri, quelli per capelli, che poi userà per tenere fermi due supporti per cappelli, in mezzo ai quali ha sistemato il bigliettino che aveva trovato mezzo bruciato nella cabina di Ratchett.
  • I supporti di fil di ferro li aveva presi dai bagagli della cameriera della principessa Dragomiroff, che però non sembra accorgersene.

Generici Statici Image Banner 142 x 120180x150


  • Arbuthnot e MacQueen erano arrivati a parlare della Russia perché, sostiene il colonnello, aveva sentito un profumo e aveva pensato che la donna che lo portava ci era andata pesante e la sua mente era vagata alla situazione delle donne in Russia.
  • Prima stavano discutendo sull’India.
  • La donna in questione è, ovviamente, quella con la vestaglia rossa.

  • Visto che Mary Debenham è una donna inglese, molto precisa e attaccata ai fatti, Poirot cerca di metterla in difficoltà facendole domande su cosa provi e cosa pensi della situazione.

  • orient-express-ratchett-cassetti-assassinioLa principessa Dragomiroff dice a Poirot che avrebbe tanto voluto ordinare ai suoi servi di frustare Cassetti e buttarlo nel cumulo della spazzatura.
  • Poirot le fa notare che ha molta forza di volontà, ma purtroppo non altrettanta nelle braccia.

  • Durante le deposizioni ha fatto scrivere a tutti i passeggeri l’indirizzo o il nome.
  • Tutti l’hanno fatto con la mano destra, tranne la principessa Dragomiroff che non ha voluto scrivere di suo pugno.
  • Infatti alla fine risulta lei essere l’unica mancina del gruppo.

  • Capisce che l’istitutrice degli Armstrong doveva essere Mary.
  • Helena ha descritto il suo esatto opposto e come nome ha usato Freebody e un negozio a Londra si chiama “Debenham and Freebody”.

  • La soluzione del delitto gli è venuta in mente da un’osservazione di Monsier Bouc a pranzo il giorno prima. Ovvero aveva invitato Poirot a notare che nel treno ospitava una grande varietà di nazionalità e ceti sociali.
  • Da lì ha cercato dove si potessero trovare insieme tutte quelle persone, quindi in America e così aveva iniziato a collocare tutti nel caso Armstrong.

penelope-cruz-assassinio-sull'orient-express

  • Quando ha parlato del biglietto, MacQueen aveva iniziato una frase con “ma non è stato…”, Poirot ipotizza che volesse dire “bruciato”. Quindi ha dedotto che dovsse sapere del biglietto.
  • Gli alibi erano stati forniti sempre dalle coppie più improbabili, che non sembravano minimamente collegate al di fuori di quel treno.
  • Dodici non è un numero casuale, ma il numero delle persone che compone una giuria.
  • Ognuno dei passeggeri è entrato nella cabina al buio e ha pugnalato Ratchett una volta, così da non poter sapere chi lo avesse ucciso.
  • Helena non aveva voluto prenderne parte e al suo posto c’era andato suo marito.

I dettagli di questo delitto erano tanti, alcuni li abbiamo visti nel film, alcuni ve li ho mostrati qui, anche se non tutti, perché per riuscire a non fare un discorso senza capo né coda avrei dovuto riscrivere tutto il romanzo.

Per questo articolo è tutto, se volete rimanere aggiornati andate a mettere un mi piace alla pagina Facebook o seguitemi su Instagram o sugli altri social che trovate sulla destra (o in alto).

Alle.


dal-libro-al-film-agata-christie-assassinio sull'oriente.

Assassinio sull’Oriet Express di Agatha Christie – AmazonFeltrinelli


No votes yet.
Please wait...

Informazioni su Alle

Ciao, mi chiamo Allegra. Leggo da quando ho memoria, anche se, devo ammettere che inizialmente guardavo solo le figure. Alcuni anni fa ho creato Libri, Sogni e Realtà, un blog in cui parlare di libri, film e serie tv, principalmente che non mi sono piaciuti e in cui mostro le differenze di molte trasposizioni cinematografiche. Da pochi mesi ho aperto anche un canale Youtube in cui affronto argomenti simili.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *